www.ailamhub.org

La nascita dell’industria tessile a Valdagno

un viaggio immersivo attraverso la memoria storica

Il viaggio a Valdagno con i partecipanti al cluster moda del progetto HABILITAS 2023 prosegue con la visita al Museo delle Macchine Tessili della città.

La nascita dell’industria tessile a Valdagno

un viaggio immersivo attraverso la memoria storica

Articolo di Cesar Arroyo Innovation Manager del Galileo Visionary District

Il Viaggio a Valdagno con i partecipanti del cluster moda del progetto HABILITAS 2023 continua con una visita al Museo di Macchinari Tessili della città.

Il cluster moda del progetto IILA-HABILITAS, con l’organizzazioe e l’accompagnamento di IILA/AILAM_Hub e l’appoggio logistico e formativo del Galileo Distrito Visionario nella tappa di Padova, è rivolto ai piccoli imprenditori dell’America Latina su espressa richiesta delle delegazioni latinoamericane che partecipano alle varie edizioni del Foro Pymes.

Il progetto Habilitas è stato creato per migliorare la competitività delle micro, piccole e medie imprese latinoamericane aumentando la conoscenza e rafforzando i processi di innovazione e il trasferimento tecnologico alle PMI e ai territori attraverso l’assegnazione di borse di studio per la partecipazione a uno stage di 4 settimane in Italia.

I partecipanti, provenienti rispettivamente da Argentina, Bolivia, Brasile, Colombia, Messico, Nicaragua, Paraguay, Perù, Repubblica Dominicana e Uruguay, portano con sé uno stretto legame con i loro Paesi d’origine e con i territori in cui l’industria della moda è più o meno sviluppata, dai piccoli laboratori artigianali alle piccole e medie imprese di produzione.

Una caratteristica comune a molti dei partecipanti al progetto è la grande sensibilità sociale e l’attenzione ai temi della rivitalizzazione delle piccole aree locali e del sostegno alle donne attraverso la formazione alle tecniche di produzione artigianale, garantendo loro uno stile di vita migliore e migliorando la loro autonomia.

Alcune tecniche di produzione artigianale ancestrali, così come i riferimenti simbolici di origine storica o religiosa, rischiano di scomparire con le ultime donne delle vecchie generazioni.

Per questo motivo, parte della formazione a Padova si concentra su temi quali:

  • L’impatto sociale della crescita industriale in un territorio,
  • Tecniche di produzione tradizionali alla base dello sviluppo di un settore produttivo (in questo caso il settore della MODA).
  • Il recupero e la conservazione del patrimonio culturale e tecnologico di un determinato settore come elemento di rivitalizzazione e rinnovamento delle imprese artigianali e di piccola produzione.

In questo senso, la visita al Museo dell’Industria Tessile di Valdagno, organizzata da Galileo VD, ha acquisito un alto valore pedagogico per i partecipanti, che hanno avuto l’opportunità di comprendere meglio il grande processo di trasformazione industriale del settore tessile.

Il museo occupa una parte del laboratorio di filatura, preparazione e tessitura dell’Istituto Tecnico Industriale “V.E.Marzotto”, i cui locali furono costruiti nel 1936 da Gaetano Marzotto all’interno della città sociale.

La lavorazione della lana conobbe un notevole sviluppo alla fine del XVIII secolo, in concomitanza con l’ottenimento da parte dei lanifici valdostani dell’autorizzazione a produrre “panni alti”, cioè tessuti di qualità, e dopo la crisi del periodo napoleonico, che portò alla scomparsa di quasi tutte le aziende, sopravvisse solo quella di Luigi Marzotto.

Nel corso del XIX secolo, l’azienda si espanse e introdusse nuove tecnologie, inizialmente consultando tecnici stranieri e poi decidendo di formare in loco operai e tecnici specializzati.

Questo ha dato vita a scuole di vario livello, tra cui l’Instituto Técnico Industrial Textil, fondato nel 1942. Le strutture dell’Istituto ospitavano un gran numero di macchinari tessili sui quali gli studenti della scuola svolgevano la loro formazione pratica. Nei decenni successivi sono stati aggiunti altri macchinari, rendendo l’Istituto un importante punto di riferimento per le aziende della zona.

La visita al museo è stata guidata con grande dedizione dall’ingegner Cirillo Crosara, memoria storica del territorio, nonché professore di Tecnologia Tessile e consigliere dell’Università di Padova.

Al termine della visita, seguita da Bernardetta Pallozzi, dell’Ufficio Cultura e Musei del Comune di Valdagno, i partecipanti hanno potuto immergersi fisicamente nell’archivio storico dei campioni delle manifatture locali, patrimonio culturale del museo insieme ai macchinari, e ammirare le infinite varietà di fibre naturali da cui si possono ottenere filati per la produzione di tessuti.

Una conclusione eccellente e ricca di preziosi incoraggiamenti per l’intera delegazione.

Grazie ancora a Benedetta Pallozzi e Cirillo Crosara per la disponibilità e l’opportunità di conoscere un pezzo indispensabile della storia e dello sviluppo di Valdagno.

Il viaggio a Valdagno con i partecipanti al cluster moda del progetto HABILITAS 2023 prosegue con la visita al Museo delle Macchine Tessili della città.
Torna in alto