www.ailamhub.org

Yenny Bastida

Moda con denominazione di origine

Non c'è celebrazione più grande della ricchezza dei materiali, delle tecniche tradizionali e dello spirito combattivo di questa Terra di Grazia di quella espressa in ogni opera della stilista venezuelana Yenny Bastida. La sua carriera di stilista è iniziata tra Barquisimeto e Chivacoa, in particolare in quest'ultima città, dove è cresciuta l'azienda di famiglia e dove attualmente ha il suo laboratorio principale con personale femminile locale. È stato dopo la laurea in Fashion Design a Caracas e una specializzazione in Italia che Yenny ha realizzato un sogno che tesseva fin da bambina, sulla base dell'ammirazione per la nonna, che faceva sue tutte le pratiche di cucito disponibili. Inizia così la storia del marchio che porta il suo nome, con un evidente amore e dedizione per ciò che fa. Tra scaffali e scaffali, l'emergere di molti marchi nelle diverse regioni del Venezuela divenne chiaro, e fu così che lo stile di ciascuna delle creazioni di Yenny catturò la sua attenzione.

Yenny Bastida

Moda con denominazione di origine

Non c’è celebrazione più grande della ricchezza dei materiali, delle tecniche tradizionali e dello spirito combattivo di questa Terra di Grazia di quella espressa in ogni opera della stilista venezuelana Yenny Bastida.

La sua carriera di stilista è iniziata tra Barquisimeto e Chivacoa, in particolare in quest’ultima, dove è cresciuta e dove è stata fondata l’azienda di famiglia, e dove attualmente mantiene il suo laboratorio principale composto da donne della zona. È stato dopo la laurea in Fashion Design a Caracas e una specializzazione in Italia che Yenny ha realizzato un sogno che tesseva fin da bambina, sulla base dell’ammirazione per la nonna, che faceva sue tutte le pratiche di cucito disponibili. Inizia così la storia del marchio che porta il suo nome, con un evidente amore e dedizione per ciò che fa. Tra scaffali e scaffali, l’emergere di molti marchi nelle diverse regioni del Venezuela divenne chiaro, e fu così che lo stile di ciascuna delle creazioni di Yenny catturò la sua attenzione.

I suoi pezzi, oltre a raccontare una storia, a rendere contemporanea una tradizione artigianale tramandata di generazione in generazione e a sostenere un bel progetto sostenibile, hanno avuto fin dall’inizio quel tocco istrionico che affascina qualsiasi editore o fashion stylist. Nei suoi disegni c’è sempre stata quella visione “glocal” che il mondo ha iniziato ad apprezzare più tardi e quel “non so che” estratto dalla finzione e portato nella realtà della donna comune. Da quel momento, Yenny Bastida ha lanciato un incantesimo e ha fatto capire che, in seguito, il suo nome sarebbe entrato a far parte della storia della moda in Venezuela.

Per quanto riguarda l’industria della moda in Venezuela, Yenny ha una visione a 360º di ciò che è un marchio, essendo consapevole che non solo si devono realizzare capi belli e indossabili, ma anche che devono diventare riferimenti del buon lavoro che è stato fatto per secoli e secoli in questo Paese, nella stessa America Latina, e che devono anche essere prodotti in laboratori dove ogni mano è apprezzata, onorata e riconosciuta. Tutto in Yenny Bastida parla del Venezuela e dell’essenza di questo Paese. Della trascendenza di un abito.

E se c’è qualcosa che l’ha sempre caratterizzata, è quello spirito di resilienza, di scommessa su un Paese, ecco perché, quando nel devastante Venezuela del 2018 ha lanciato la sua collezione Tintorera, più che una serie di splendidi tessuti con una vita propria, ha significato un canto di speranza, un omaggio al presente, al passato e al futuro di questa terra, una celebrazione della creatività come modo per andare avanti. Così è stato, è e sarà. Ogni sua collezione è un manifesto di moda integrale che trascende qualsiasi tendenza, apre nuove strade e insegna lezioni sul DNA del marchio.

Ecco perché ogni nomination e candidatura che Yenny riceve da un concorso all’interno o all’esterno del settore, come nel caso del Latin America Eco Sustainable Fashion Contest, è un riconoscimento meritato, non solo per il suo lavoro di creativa, ma per la sua determinazione a fare le cose in modo diverso, lasciando impronte positive su ognuna delle persone che impatta con il suo progetto (team di lavoratrici e artigiani) e sull’ambiente che la circonda. Sono gli esseri umani dedicati e creativi come lei che aprono la strada al Venezuela per sognare finalmente una vera industria della moda.

Gonzalo Peña para Club Magazine

Non c'è celebrazione più grande della ricchezza dei materiali, delle tecniche tradizionali e dello spirito combattivo di questa Terra di Grazia di quella espressa in ogni opera della stilista venezuelana Yenny Bastida. La sua carriera di stilista è iniziata tra Barquisimeto e Chivacoa, in particolare in quest'ultima città, dove è cresciuta l'azienda di famiglia e dove attualmente ha il suo laboratorio principale con personale femminile locale. È stato dopo la laurea in Fashion Design a Caracas e una specializzazione in Italia che Yenny ha realizzato un sogno che tesseva fin da bambina, sulla base dell'ammirazione per la nonna, che faceva sue tutte le pratiche di cucito disponibili. Inizia così la storia del marchio che porta il suo nome, con un evidente amore e dedizione per ciò che fa. Tra scaffali e scaffali, l'emergere di molti marchi nelle diverse regioni del Venezuela divenne chiaro, e fu così che lo stile di ciascuna delle creazioni di Yenny catturò la sua attenzione.
Torna in alto